Iscriviti alla newsletter
e rimani sempre aggiornato!

Calendario degli Eventi

Rifugio Nello Conti

Sabato 21 Gennaio, Domenica 22 Gennaio, Lunedì 23 Gennaio, Martedì 24 Gennaio, Mercoledì 25 Gennaio, Giovedì 26 Gennaio, Venerdì 27 Gennaio, Sabato 28 Gennaio, Domenica 29 Gennaio 2017



Islanda di ghiaccio e di fuoco

Data: Sab, 21/01/2017 - Dom, 29/01/2017 Durata: nove giorni /otto notti Termine ultimo iscrizione: Ven, 23/12/2016 - 12:00 Stato: confermato,posti disponibili Area Geografica: Islanda In collaborazione con: BIVACCO VIAGGI Guida: Matteo Un viaggio invernale, per gli amanti della natura estrema, della fotografia e dell'avventura. L'inverno in Islanda può sembrare qualcosa da cui fuggire: poche ore di luce, neve, ghiaccio, vento, mobilità limitata. Eppure questa terra, proprio d'Inverno, riesce a regalare esperienze uniche: le calotte di ghiaccio, le luci di albe che si tramutano lentamente in tramonti, le Aurore Boreali e le pozze di acqua calda circondate dalla neve. Una terra incredibile,adatta per un viaggio naturalistico e fotografico, con attività guidate di visite culturali e naturalistiche a piedi, a stretto contatto con la forza degli elementi: acqua,vento,ghiaccio e fuoco. Incontri di eccezione con esperti ed abitanti di questa terra vulcanica, arricchiranno la nostra esperienza ed impreziosiranno la nostra esplorazione verso l'estremo Nord. Difficoltà: E: Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; i tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche Logistica: g1- Sa 21.1: Arrivo a Reykjavik ed introduzione al viaggio Ritrovo dei partecipanti a Reykjavik. Introduzione Geologica all'Islanda incontrando l'amica Sara Barsotti, attuale coordinatrice del Centro di Monitoraggio Meteorologico e Vulcanologico Islandese; cena in città con Sara e famiglia. [Ascolta l'intervista a Sara di Radio3 Scienza ] g2- Do 22.1: Trekking lungo il canyon lavico di Búrfellsgjá Una camminata al Búrfellsgjá og Gjarett con Steinunn Hardardottir, guida locale e promotrice di viaggi a piedi in Garfagnana (Gongu Hrolfur) per Islandesi. La camminata si snoda lungo un canyon lavico formatosi circa 7000 anni fa e sarà per noi l'occasione di acclimatarsi e prendere confidenza con il terreno lavico ricoperto di neve in questo periodo,andando a conoscere da vicino i fenomeni che sono alla base dell'origine di questa terra. La sera sarà dedicata alla ricerca di luoghi adatti per l'avvistamento del fenomeno dell'Aurora Boreale. g3- Lu 23.1: Foto tour sulla penisola dello Snaefelsness, un "viaggio verso il centro della terra": Foto Tour per l'intera giornata sulla penisola Occidentale dello Snaefellsnes, il luogo dove Jules Verne fa cominciare il "Viaggio al Centro della Terra" dei protagonisti del suo romanzo. La penisola,caratterizzata dalla presenza "energetica" del vulcano e del ghiacciaio dello Snaefell, è in gran parte territorio di Parco Nazionale, ed offre panorami inusuali e di straordinaria bellezza. Sull'itinerario visiteremo poi la grotta Vatnshellir: esempio di grotta lavica su due livelli distinti formatasi circa 8000 anni fa, che è percorribile per circa 200m al suo interno. Nel rientro a Reykjavik, sfrutteremo la nostra posizione in aree poco illuminate per provare ancora ad avvistare il fenomeno dell'Aurora Boreale. g4- Ma 24.1: Pozze e sorgenti calde: la valle del Reykjadalur Una giornata nella valle di Reykjadalur, nei pressi del paese di Hveragerði, per un trekking finalizzato alla ricerca delle pozze e sorgenti di acqua calda dove sostare per un bagno. Sarà con noi Matteo Meucci, naturalista e guida glaciologica residente in Islanda, per meglio apprezzare ed approfondire la conoscenza di questi fenomeni. Sulla via del ritorno a Reykjavik sosta alla Grotta di lava Raufarholshellir. g5- Me 25.1: dall'Alba al Tramonto sul ghiacciaio di Solhejmajokull Non possiamo lasciarsi perdere l'occasione in questo inverno islandese di fare un trekking in ambiente glaciale, sulla lingua del ghiacciaio Solhejmajokull. Con Jon Guti, esperta guida locale, impareremo come nasce e si evolve un ghiacciaio, quali sono le sue forme e le sue criticità. Sull'itinerario verso Sud-Est non mancheremo di fermarci ad ammirare la potenza della natura di alcuni dei siti lungo la costa sud. Sera dedicata all'osservazione dell'Aurora Boreale, se le condizioni lo permetteranno, durante il rientro verso Reykjavik. g6-Gio 26.1 : L'anello d'oro (Thingvellir,Geysir, Gullfoss) In furgone ci si addentra nell'entroterra islandese per collegare tre famosi siti naturalistici: Thingvellir - dove la placca continentale europea si separa dalla placca continentale americana - una frattura geologica evidente,già sito del primo parlamento delle tribù islandesi; Geysir, per ammirare i fenomeni di esplosione di geyser dal terreno - e Gullfoss sito dove una cascata d'acqua d'impressionante portata caratterizza l'altipiano. Per ognuno dei tre siti, breve camminata per la visita e sessione fotografica. Caccia all'Aurora Boreale sulla via di ritorno g7- Ve 27.1: Il golfo di Reykjavik_ Escursione in barca per avvistamento Cetacei Sfruttando la locazione centrale, ci concederemo una camminata lungo il frastagliato golfo di Reykjavik per poter avere visuali diverse della posizione della città e del suo contorno. Nella parte centrale del giorno ci concederemo un'escursione in battello intorno al golfo dedicato all'avvistamento ed osservazione cetacei: pur non essendo la stagione ottimale, sono molti i cetacei che cercano acque tranquille e cibo lungo le coste antistanti Reykjavik. Al rientro, tempo libero per Reykjavik. La sera: Cena e ancora caccia all'Aurora Boreale g8 -Sa 28.1: Reykjavik a piedi Ultimo giorno a disposizione per visitare liberamente ed un po' più approfonditamente la capitale islandese: una camminata insieme fino all'altura caratterizzata dal Perlan,ed alla piccola baia interna del Nautholsvik per sperimentare i bagni caldi alternati con un tuffo in mare! Nel pomeriggio potremo visitare con guida il complesso dell'Harpa, futuristica costruzione che caratterizza il centro di Reykjavik. La sera ancora una opportunità per allontanarsi dal centro cittadino a caccia dei colori dell'Aurora Boreale. g9- Do 29.1 : Viaggio di Rientro In mattinata transfer per l'aereoporto di Keflavik con il mezzo a disposizione NB: IL PROGRAMMA PROPOSTO E LA SEQUENZA DELLE ATTIVITÀ SONO STRETTAMENTE DIPENDENTI DALLE CONDIZIONI METEO IN BREVE: Dove stiamo: A Reykjavik, in centro città: Forsaela Cene e pasti: Colazioni presso la struttura che ci ospita. Pranzi al sacco. Alcune cene saranno svolte in itinere, durante le serate di caccia all'Aurora Boreale. Le possibili cene svolte presso la struttura,benchè incluse, saranno autogestite. Con cosa ci muoviamo in loco: Un furgone 9posti, che ci servirà per i due transfer da/per aereoporto, per gli spostamenti locali giornalieri intorno a Reykjavik e per le cacce serali all'Aurora Boreale Le attività giornaliere: Stiamo fuori dal mattino alla sera, muovendoci di sito in sito con il mezzo a disposizione ed alternando visite naturalistiche (passeggiate e scatti fotografici) ad attività guidate di trekking in ambienti diversi (terreno vulcanico, terreno innevato, sentieri rocciosi di costa) La sera sarà possibile sempre effettuare uscite a caccia dei posti migliori per osservare il fenomeno dell'Aurora Boreale, stando alle previsioni aggiornate del sito http://www.northernlightsiceland.com/northern-lights-forecast/ Tempo Atmosferico: C'è bisogno di ricordare che in Inverno il tempo in Islanda è estremamente variabile, in una maniera a cui non siamo di norma abituati ( "Quattro Stagioni in una giornata"). Nell'arco di una giornata spesso si sperimentano le più svariate condizioni (rapidamente da tempo soleggiato a nuvoloso con precipitazioni -pioggia o neve-, inframezzate da condizioni di vento teso). Il programma quindi dovrà essere aggiustato necessariamente alle condizioni metereologiche che ci si presenteranno giorno per giorno, e rimane flessibile per sua natura. Le temperature si aggirano intorno allo 0°c, con punte positive in condizione di tempo stabile e soleggiato e negative in condizioni di tempo perturbato. Le ore di luce in Gennaio rimangono assai ridotte; tipicamente in questo periodo l'alba è intorno alle 10 del mattino ed il tramonto intorno alle 15, con una luce radente che permane per tutta la giornata. Facebook logo Twitter logo del.icio.us logo MySpace logo Digg logo Yahoo logo Abbigliamento: Abbigliamento caldo e da indossare a strati Scarponi da montagna Zaino giornaliero per essere in grado di avere sempre con sè: giacca a vento, guanti, cappello di lana, cibo e bevande di scorta. Un thermos per il tè caldo Macchina fotografica con treppiede per scatti di lunga esposizione Una lampada frontale o torcia elettrica Una lista zaino, insieme al programma dettagliato Giorno-per-giorno verranno inviati nel momento dell'iscrizione Costo: Il costo del viaggio è di 1650€/persona comprendendo: Il servizio di Guide locali Il servizio di accompagnatore italiano 8 notti a mezza pensione (cena,pernottamento, colazione) a Reykjavik I trasferimenti in loco per le attività in programma (furgone 9posti) 2 trasferimenti da/per aereoporto ad inizio e fine viaggio. Gli ingressi ed i biglietti ad aree e riserve naturali inserite nel programma. Assicurazione infortuni giornaliera per il periodo di durata del viaggio. La quota non comprende: volo A/R dall'Italia per Reykjavik Consumazioni extra in loco e bevande alcoliche I pranzi al sacco Attività extra non inserite nel programma ed a scelta individuale Modalità pagamento quota e procedura iscrizioni: Primo passo: pre-iscriviti all'attività attraverso questo sito. (NB: iscriviti solamente se sei sicuro di partecipare; se hai dubbi o incertezze contattaci prima per email a viaggi@ilbivacco-toscana.it e saremo lieti di rispondere alle tue domande per contribuire a dissolvere i dubbi residui). Secondo: prenota il volo per Reykjavik scegliendo le soluzioni che meglio si conformano alla tua città di partenza (chiedici pure consiglio sul volo e sulle linee aeree che operano sulle tratte a te più congeniali), ed inviaci -a conferma della tua partecipazione- copia della carta di imbarco del tuo volo prenotato. Riceverai a questo punto, insieme al programma dettagliato giorno-per-giorno e alla lista zaino, il contratto di viaggio da firmare e restituire via email, nel quale troverai gli estremi per il versamento a saldo della quota di partecipazione Terzo: effettua il versamento della quota di partecipazione ed inviaci la quietanza di pagamento via email Quarto: pronti a partire. Comunicaci i dettagli dei tuoi recapiti telefonici durante il viaggio di avvicinamento all'Islanda e ...buon viaggio! ci vediamo Sabato 21.1 a Reykjavik! Direzione Tecnica: Bivacco Viaggi T.O. di Matteo Zamboni Informazioni: Potete iscrivervi utilizzando l'apposito modulo, in verde in altoPer richiedere ulteriori informazioni e dettegli potete scrivere a viaggi@ilbivacco-toscana.it o chiamare il 339 2429589 (Matteo)

Rifugio Burigone

Sabato 25 Febbraio, Domenica 26 Febbraio 2017



25/26 Febbraio 2017 - Workshop fotografico, ciaspole, STELLE e notte al rifugio! By Wild Trails Gu

Scoprire la montagna attraverso la fotografia con Davide Marcesini, professionista della Nikon School, e le guide di Wild Trails: due giorni per conoscere l’approccio professionale alla fotografia di paesaggio in ambiente innevato. Un mix unico tra professionisti del settore per amare l'Appennino ciaspolando scoprendo, tra uno scatto e l'altro, l'anima dei luoghi. Il gruppo sarà costantemente affiancato da una guida escursionistica Wild Trails che condurrà in sicurezza il gruppo nell'ambiente innevato insegnando l'uso delle ciaspole. Il workshop si svolgerà prevalentemente sul campo e si affronteranno argomenti teorici durante le riprese: verranno applicati esercizi specifici per aiutare a costruire un miniportfolio di paesaggio.